B Maschile – Ottaviano così non va, Folgore ko: la Romeo trova riscatto

0
1116
La situazione in B maschile delle campane

Folgore sconfitta a Taranto, Ottaviano ko in casa con Leverano: sorridono Romeo Normanna, Tya e Marcianise mentre Cimitile cade al tiebreak

C’è chi sale, chi scende, chi resta sospeso a mezz’aria. La B maschile non smette di stupire regalando emozioni e scenari molto interessanti per il volley campano. E se qualcuno dovrà ritrovare la retta via, qualcun altro ha già imboccato il percorso giusto. Siamo solo alla seconda giornata ma qualcosa inizia a delinearsi.

GIRONE G.  La vera grande notizia arriva da Ottaviano. La Gis non trova il riscatto ed anzi mostra il suo volto peggiore al cospetto del Leverano dopo il ko dell’esordio rimediato a Cerignola. 3-0 in quella circostanza 0-3 nell’ultimo weekend: due segnali di un momento no che adesso dovranno essere cancellati a suon di grandi prestazioni. Non ride neanche la Folgore Massa: i sorrentini hanno lasciato Taranto con un 3-1 che grida vendetta per come è maturato. A tratti molli, Scialò e compagni sono stati i lontani parenti di quelli ammirati all’esordio (vincente) contro Potenza. Si fa festa invece in casa Romeo Normanna dopo la bella vittoria (3-1) conquistata contro Castellana al PalaJacazzi. 3 punti pesanti per la truppa di coach Scappaticcio immediatamente tornata nei ranghi dopo un esordio non proprio scintillante. Dulcis in fundo la Tya Marigliano del presidente Mautone. I vesuviani, vittoriosi alla prima con Galatina, si sono ripetuti in trasferta ad Andria portando a casa 2 pesantissimi punti al termine di un match dalle mille emozioni. Niente da dire, Di Santi e compagni hanno proprio iniziato la stagione con il piglio giusto.

GIRONE F. Altro che neopromossa. Marcianise non conosce sconfitta in questa prima parte di regular season. Dopo il bello ed autorevole esordio assoluto in B, i ragazzi di coach Calabrese hanno trionfato al tiebreak sul difficile campo della G.Castello Roma. Una bella vittoria che fa morale e soprattutto aumenta la consapevolezza nei propri mezzi del gruppo casertano. Muove la classifica infine, la Polisportiva Cimitile che al PalaCaravita di Cercola ha costretto il Cus Cagliari al tiebreak al termine di un match molto bello e combattuto. Un passo verso la salvezza per i nolani che rispetto alla passata stagione sono riusciti a sbloccarsi con qualche turno d’anticipo.

 

LASCIA UN COMMENTO