A2 femminile – Weekend da dimenticare per Caserta e Baronissi

0
586
Weekend da dimenticare per Caserta e Baronissi in A2 femminile

Due sconfitte senza appello per Golden Tulip Caserta e Givova P2P Baronissi contro Club Italia e Trento: mercoledì si torna in campo

Certe volte non bisogna far altro che abbassare la testa e pensare al prossimo impegno. Certe volte bisogna essere forti e guardare, comunque, con fiducia al futuro. Capita nel corso di una stagione specie se l’obiettivo è la salvezza. Deve partire da questa essenziale considerazione l’analisi del weekend di Golden Tulip Caserta e Givova P2P Baronissi. Due sconfitte, due 3-0, due momenti da cancellare in fretta per ripartire.

QUI BARONISSI. La squadra ha tenuto testa a Trento senza però riuscire a venir fuori nei momenti clou dei tre set. E’ questo il sunto perfetto di Delta Trentino – Givova P2P Baronissi. Brave, a tratti bravissime, le ragazze di coach Castillo fino ai 20, poi meglio e più ciniche le trentine negli scambi decisivi. Ecco spiegati i 26-24, 25-21 e 25-22 con cui la Delta Informatica ha chiuso il match facendo suoi 3 pesantissimi punti in ottica salvezza. In vista della prossima sfida in programma mercoledì alle ore 17 a Montecchio. Un altro scontro diretto, un’altra chance per mettere importanti punti salvezza in cascina.

QUI CASERTA. “A tutti i miei amici: non vi arrabbiate, lo sapevamo!!! Soffriamo? Siamo abituati!!!! In questo momento stiamo perdendo la battaglia ma tutti sapete che a me piace vincere la guerra. Ci vediamo Mercoledì alle 17 al Palazzetto”. Parole e musica del presidente della Golden Tulip Caserta nel day after sconfitta per 3-0 incassata dalle volaltine sul campo del Club Italia. Un’imbarcata decisa (rosanero in partita solo nel primo set) che ha fatto scattare qualche allarme in casa Golden Tulip dove però coach Nesic aveva già abbondantemente preventivato un’inizio di stagione come questo. Al momento Caserta può contare sulla solidità e continuità della sola Denysova apparsa decisamente a suo agio nel campionato italiano. Troppo poco per sperare di far punti nei prossimi impegni a cominciare da mercoledì, quando al PalaMedaglie D’Oro (ore 17) arriverà Mondovì. Cliente decisamente scomodo contro cui bisognerà dare il 110% per provare a muovere la classifica.

LASCIA UN COMMENTO