Cavaccini veste l’azzurro: “Un sogno che si avvera”

0
2850
Mimmo Cavaccini al centro tra il presidente Ernesto Boccia e il consigliere federale Guido Pasciari

Il libero campano è stato inserito nell’elenco dei convocati per la lunga estate del volley maschile italiano coronando il sogno di un’intera carriera

Mimmo Cavaccini è oramai un leader di Castellana Grotte in SuperLega

Bravo Mimmo, ce l’hai fatta. Bravo Mimmo, i sacrifici, il duro lavoro e la tua infinita passione hanno trasformato l’impossibile in possibile. Bravo Mimmo, sei l’orgoglio di tutto il movimento pallavolistico campano. Non potevamo aprire in altro modo la celebrazione di Domenico Cavaccini, libero classe ’87 salernitano fresco di prima convocazione in nazionale maggiore.

“La gioia ,l’onore e l’onere di avere la fortuna di poter finalmente indossare quella maglia azzurra per la prima volta, proprio come sognano tutti i bambini. Ho sempre pensato che noi atleti fossimo dei privilegiati, adesso ne ho la conferma. Tutto questo incessante turbinio di emozioni lo può regalare solo lo sport. L’emozione che non lascia il tremolio nelle gambe e il desiderio di non far finire mai tutto questo. I SOGNI NEL CASSETTO POSSONO AVVERARSI”. 

Il tuffo in azzurro di Mimmo Cavaccini

Ha affidato a Facebook le emozioni scaturite dalla chiamata azzurra Domenico, per tutti Mimmo, Cavaccini. In cuor suo ci sperava, al pari di tutti gli amici che quest’estate dovranno rassegnarsi all’idea di vederlo volare meno sulla sabbia del Cilento dove solitamente con il fratello Alfonso si divertiva fino a metà agosto. La prossima estate, il miglior libero della scorsa SuperLega, la trascorrerà in maglia Italia, indossando la divisa tricolore più vincente della storia dello sport di squadra italiano. Dalla B2 alla nazionale in poco meno di 5 anni passando attraverso dolori, delusioni, difficoltà, sacrifici e la solita quantità industriale di allenamenti. “Mimmetto” è il più autentico esempio di come il lavoro paghi, di come ad ogni sacrificio corrisponda una soddisfazione, di come tutto sia possibile se alla base c’è una forte ed indistruttibile voglia di superarsi. E adesso? Adesso arriva il bello, anzi un’altra salita. Inizia un lungo percorso che passerà attraverso i Giochi del Mediterraneo in programma a luglio, e potrebbe proseguire nella prossima stagione nel corso della quale Cavaccini sarà chiamato a confermarsi e migliorarsi. Caro Mimmo, grazie per averci regalato questa storia che proveremo a trasmettere a tutti quei ragazzi che come te 10-15 anni fa, oggi entrano in palestra per la prima volta. A loro parleremo della volta in cui Mimmo Cavaccini da Salerno scalò campionati e categorie mosso dal sogno azzurro. Racconteremo di quel ragazzo che rappresenterà la pallavolo campana maschile in nazionale.   

LASCIA UN COMMENTO