Coppa Campania, Battipagliese e Uisp in finale

0
1930
Le squadre in campo al PalaMerliano di Nola

Battendo Molinari Ponticelli e Nola Città dei Gigli a.s.d., Battipagliese Volley e Uisp Pozzuoli si sono qualificate per la finalissima di Coppa Campania femminile in programma domani alle 18 al PalaMerliano di Nola

Spettacolo, colpi di scena, vittorie di misura, vittorie mai in discussione e soprattutto organizzazione perfetta. Ecco il sunto della prima giornata della Final Four di Coppa Campania femminile in svolgimento al PalaMerliano di Nola.

Le fasi di riscaldamento di Battipagliese - Molinari
Le fasi di riscaldamento di Battipagliese – Molinari

MOLINARI-BATTIPAGLIESE. Spettacolo, colpi di scena e vittoria di misura sono le categorie applicabili alla prima semifinale tra Battipagliese Volley e Molinari Ponticelli. Da una parte le salernitane di coach Lina Infante e Francesca Nolè, dall’altra un Molinari decimato dall’influenza (anche coach Strigaro con gli occhi lucidi). In campo però non si nota la differenza o quasi: Battipaglia vola avanti 1-0, ma Ponticelli non molla e torna in partita. Le salernitane trascinate da una Nolè formato serie A vola sul 2-1 e con un paio di palle per chiudere il match nel quarto set, ma il cuore delle partenopee fa provincia: D’Aniello guida la riscossa rimandando ogni discorso al tiebreak al termine di uno scambio ai limiti del paranormale (due recuperi pazzeschi del Molinari). Nel quinto set però Nolè non concede scampo ad un Molinari che può però giustamente raccogliere gli applausi di un PalaMerliano sempre più gremito.

NOLA-POZZUOLI. Il secondo match, invece, è stato senza storia. Troppo forte la Uisp Pozzuoli di coach Nico Borghesio per le padrone di casa del Nola Città dei Gigli a.s.d. che forse anche complice l’emozione di giocare in un PalaMerliano festante, non hanno retto l’onda d’urto flegrea. 3-0 e tavola apparecchiata per una finale che si prospetta dall’esito a dir poco incerto.

Nola-Pozzuoli, partita mai in bilico
Nola-Pozzuoli, partita mai in bilico

Le squadre eliminate, Molinari Ponticelli e Nola Città dei Gigli a.s.d. sono state premiate al termine delle due semifinali con medaglie e coppe di rito oltre che con una serie di doni messi a disposizione dalla Pro Loco di Nola e dall’Assessorato allo Sport del Comune di Nola. Da segnalare, a tal proposito, l’iniziativa promossa dall’Assessore Carmela De Stefano contro il Femminicidio: ogni atleta in campo ha fatto bella mostra sul petto del nastrino arancione antiviolenza mentre domani sarà assegnato il premio fair play dedicato alla memoria dell’arbitressa di pallavolo, Federica De Luca vittima della brutale violenza del partner.

di Andrea Delle Donne

LASCIA UN COMMENTO