Al via la #SerieC 2016/2017 Minuto di Raccoglimento sui campi

0
560

fipav-campaniaL’iniziativa promossa dal C.R. Campania in merito alla scandalosa situazione legata alle strutture
Il presidente Ernesto Boccia: “In bocca al lupo a chi crede ancora nello sport nonostante tutto”

La nuova stagione agonistica targata C.R. Fipav Campania entra finalmente nel vivo. Nel weekend prenderà infatti il via la serie C, massima categoria regionale e soprattutto specchio fedele del fermento pallavolistico campano. Quattro i gironi (2 femminili e 2 maschili) con ben 48 squadre ai nastri di partenza di una stagione che promette spettacolo e la solita massiccia dose di rivalità mista a battaglie sportive.

A tenere banco però, in questo primo approccio di serie C, sarà ancora una volta la questione strutture. Dopo l’incredibile e scandalosa decisione di chiudere il PalaVesuvio di Ponticelli, il presidente del C.R. della Fipav Campania, l’avvocato Ernesto Boccia, ha infatti deciso di far rispettare su tutti i campi della regione un minuto di raccoglimento in segno di protesta nei confronti delle istituzioni.

“Mi sarebbe piaciuto dedicare questa vigilia di campionato alle società, agli atleti ed alle ambizioni che solitamente accompagnano le ultime ore di offseason – ha esordito il presidente Ernesto Boccia – ma purtroppo non possiamo e dobbiamo restare indifferenti a quanto ci sta succedendo attorno. Pertanto ho voluto che su tutti i campi della regione si rispettasse 1 minuto di raccoglimento per risvegliare le coscienze di chi non ama lo sport, di chi chiude le strutture, di chi si pospone tra i giovani e la sana attività agonistica. La serie C che sta per iniziare rappresenta la cosiddetta attività “minore”, quella della base, lontana dalla serie A e dalle vetrine mediatiche più alte, ma pura nella sua essenza; incarna i sacrifici di dirigenti, tecnici ed atleti che quotidianamente portano avanti un sogno chiamato pallavolo; realizza i sogni di giovani e meno giovani che non vogliono smettere di sudare all’ombra della rete. Ed è proprio questo movimento che rischia di fermarsi a causa di istituzioni sorde e miopi, di una politica lontana ed incapace. In bocca al lupo a tutti noi – ha concluso il presidente del C.R. della Fipav Campania – che continuiamo a lottare e che domani scenderemo in campo dando dimostrazione di un amore sconfinato per lo sport”.

 

di Andrea Delle Donne

LASCIA UN COMMENTO