Sigma Aversa, una vittoria che sa di storia

0
507
  • 1-1Prima storica vittoria della Sigma Aversa in A2: i ragazzi di coach Bosco piegano al tiebreak Potenza Picena nel primo vero scontro salvezza stagionale.
    C’è chi ha detto che l’attesa del piacere è il piacere stesso. Vero, a patto che non si vada oltre certi limiti di attesa. 31 anni, infatti, possono essere considerati abbastanza, forse troppi, se relazionati alla sete di grande volley che ancora solletica la gola di Aversa, per meglio comprendere il discorso di cui sopra. Ecco dunque che nel momento in cui è caduto sul taraflex del PalaJacazzi l’ultimo, decisivo, pallone di Sigma Aversa – Potenza Picena, quell’attesa si è trasformata in goduria allo stato puro, con tanti saluti alla facile filosofia. Vuoi per la prestazione gagliarda dei ragazzi di coach Bosco, vuoi per l’importanza del match. Perché quella tra i normanni e la GoldenPlast è la classica partita che entra dritta dritta nei libri di storia del volley campano. Una sfida scandita da un continuo punto a punto, culminato in un tiebreak che ha lasciato senza fiato anche il presidentissimo aversano, Sergio Di Meo. Partiti col piglio giusto i padroni di casa, presi per mano da sua maestà Enrico Libraro (25-18), è però arrivata puntuale la reazione di Potenza Picena (18-25). Un trend, stile tira e molla, confermato dai seguenti due parziali (25-19 e 23-25) che hanno rimandato ogni discorso al quinto parziale. Testa a testa nel testa a testa a cui ha preso parte un PalaJacazzi d’altri tempi (fattore determinante a questi livelli), deciso poi da Santangelo perentorio nell’indossare il mantello di superman per spingere Potenza Picena agli errori decisivi per il 15-12 finale.2-1
    SIGMA AVERSA – GOLDENPLAST POTENZA PICENA 3-2
    (25-18; 18-25; 25-19; 23-25; 15-12)
    SIGMA AVERSA: Di Florio 1, Santangelo 24, Vacchiano (L), Putini 1, Razzetto, Libraro 18,
    Hister 16, Robbiati 9, De Rosas, Valla, Montò, Giacobelli 13. All. Pasquale Bosco. Secondo all. Alfonso Bosco
    GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Casulli (L), Codarin 7, Colarusso, Bucciarelli,
    Cristofaletti, Zonca 3, Bellini 19, Visentin 4, Argenta 28, Biglino 12, Marcovecchio, Lazzaretto 5. All. Di Pinto. Secondo all. Martinelli
    ARBITRI: Palumbo di Cosenza e De Sensi di Lamezia Terme

LASCIA UN COMMENTO