Arzano lancia la nuova sfida nel segno della continuità

0
1053
La Luvo Barattoli Arzano è pronta per la nuova sfida: sabato esordio contro Cerignola in B1

Presentata la nuova Luvo Barattoli Arzano che sabato esordirà nel Girone D di B1 femminile, la schiacciatrice Giusy Astarita: “Rispetto per tutti paura di nessuno”

C’erano proprio tutti. Nell’aula magna dell’Istituto Tecnico Don Geremia Piscopo di Arzano si respirava aria di grande pallavolo. Al tavole dei relatori, il primo cittadino arzanese, Fiorella Esposito, la padrona di casa, la preside Carmela Ferrara, il patron dell’azienda Luvo Barattoli, Luciano Volpicella (main sponsor dell’Arzano Volley), il presidente del C.R. della Fipav Campania, Ernesto Boccia, il Consigliere Federale, Guido Pasciari ed il presidente dell’Arzano Volley, Raffaele Piscopo. Di fronte a loro, la nuova Luvo Barattoli Arzano e circa 150 tra amici, tifosi, addetti ai lavori e rappresentanti della stampa locali accorsi per tastare il polso di quella che resta una delle eccellenze sportive (e non solo) di Arzano. Sul palco le decine di trofei conquistati negli ultimi incredibili anni di attività. Una dimostrazione di forza, qualità e voglia di continuare a stupire che certamente non sarà passata inosservata a quanti hanno preso parte al varo ufficiale della Luvo Barattoli Arzano 2017/2018.

Il presidente Lello Piscopo presenta la nuova stagione dell’Arzano Volley

LA SQUADRA. Riflettori puntati sulla prima squadra che sabato contro Cerignola al PalaRea esordirà nel Girone D della B1 femminile. Nunzia Campolo, simbolo della squadra, Lorena Coppola regista e anima del gruppo, Santa Guida, pilastro della difesa, Alessia Postiglione giovanissima centrale frutto del certosino lavoro svolto dallo staff tecnico arzanese negli ultimi anni al pari di Topa, Passante, Piscopo e Mautone (fresche di titolo under 18 regionale) e poi le nuove arrivate, Ilaria Mancini, Federica Nina, Carlotta Voluttuoso e soprattutto, miss serie A2, Giusy Astarita: “Cerignola? Rispetto per tutti paura di nessuno – ha dichiarato un’emozionata Astarita – vogliamo far bene e siamo pronte a dare il 110% per riuscire a soddisfare questa splendida società”. Poi una battuta da parte del Direttore Tecnico dell’Arzano Volley, Antonio Piscopo sul “figliuol prodigo” Paolo Collavini: “Arzano non si abbandona per poi tornare – ha tuonato Piscopo tra gli applausi generali – questa è una grande famiglia che da anni lotta e fa bene in ambito nazionale senza mai abbassare la guardia sul fronte giovanile”. Un “mantra” che nelle recenti stagioni ha prodotto trionfi giovanili a raffica a livello regionale con conseguente partecipazione alle Finali Nazionali. Risultati figli di un’eccellenza perseguita quotidianamente attraverso investimenti, sacrifici e la proverbiale passione che da sempre contraddistingue l’attività di questa grande realtà partenopea.

PROBLEMA STRUTTURE. Prima il presidente del C.R. della Fipav Campania, Ernesto Boccia, e poi il Consigliere Federale, Guido Pasciari, nel complimentarsi con la dirigenza e lo staff tecnico dell’Arzano Volley hanno fissato negli occhi il primo cittadino arzanese, Fiorella Esposito, lanciando un appello: “Caro sindaco aiutiamo questa società mettendole a disposizione una struttura adeguata alle sue ambizioni. Arzano è una città simbolo del volley campano e non solo. Arzano merita un palasport all’altezza”. Invito raccolto dalla dottoressa Esposito che ha così spiegato: “Lavoreremo per fare l’impossibile e per provare a mettere a posto l’attuale PalaRea per poi provare a gettare le basi per la costruzione di una nuova struttura. Questa società, per blasone, passione e coinvolgimento socio-sportivo, lo merita e noi ci proveremo lavorando, se necessario, notte e giorno”. Impegno nel sociale rappresentato dal rinnovo del binomio tra l’Arzano Volley e la Onlus “Donare è vita”, il cui logo grifferà la maglia del libero della Luvo Barattoli Arzano.

Applausi, tanto orgoglio, lo scintillio dei trofei posti in bella mostra sul palco, il sorriso dei protagonisti. Ci siamo, la Luvo Barattoli Arzano è pronta per una nuova cavalcata: fate largo il team biancoblu non intende accontentarsi di partecipare.

LASCIA UN COMMENTO