A Baronissi si sorride, musi lunghi in casa Aversa

0
637

Qui Baronissi. La P2P Givova batte Montecchio 3-0 e conquista la sua prima vittoria nel 2018.  Vale platino il colpo casalingo contro una diretta concorrente: la P2P Givova distanzia ulteriormente la zona caldissima della classifica e compie un passo forse decisivo verso la salvezza, al suo primo anno di serie A2. “Siamo felicissimi – commenta coach Castillo – oggi sono molto contento della mia ricezione ma anche della distribuzione del gioco. Affrontavamo una squadra che avrebbe potuto concedere qualcosina in termini di centimetri a muro e sapevamo che avremmo dovuto spingere molto in banda. Non inganni il punteggio finale: Montecchio è una squadra ostica, che ha opposto una difesa agguerrita all’inizio di ogni set. Ho schierato dal primo minuto Pilar Marie Victoria Lopez: era al suo esordio, è giovanissima, deve ambientarsi ma il braccio si vede ed ha risposto presente”. La palleggiatrice Avenia ha sollecitato a più riprese la sua nuova compagna portoricana. Ecco il commento dell’alzatrice della P2P: “E’ una giocatrice con caratteristiche diverse rispetto alle altre attaccanti. Il mio compito è cercare di valorizzare i pregi di tutti, gestendo la distribuzione del gioco. Compito non facile, al mio primo anno da titolare in serie A2. Ringrazio coach Castillo per la stima che ripone in me in ogni gara. Il nostro rapporto è basato sulla fiducia”.  

Qui Aversa. La Sigma Aversa, orfana di Libraro (infortunato) e Vacchiano, (influenzato) apre con una sconfitta la propria Pool B di Serie A2 Unipol Sai. Nonostante le buone prestazioni dei ‘sostituti’ Baldari e Marra contro la Sieco Service Ortona arriva, in trasferta in terra abruzzese, un 3-0 che però non rispecchia a pieno la gara dei normanni che nei primi due set sono rimasti sempre agganciati agli avversari venendo puniti solamente nei momenti topici dei parziali. Ma non c’è tempo né per recriminare né per pensare troppo a questo ko: mercoledì si torna già in campo per l’anticipo con Mondovì al PalaJacazzi. E tra le mura amiche non si può fallire.

LASCIA UN COMMENTO